crostata confettura di fichi e frutta secca

Crostata? Chiamarla così è riduttivo, mai mangiato qualcosa di più buono!!!

Adoro anzi amo letteralmente l’abbinamento pasta frolla & frutta secca, ad esaltare ancora di più questo connubio vincente ho aggiunto la confettura di fichi!

Ve lo devo dire? Ogni morso di questa crostata è poesia!!!

La base friabile, il ripieno morbido e profumato e la superficie croccante e deliziosa

crostata confettura di fichi e frutta secca

Come sapete sono una tra le Foodblogger della community Rigoni d’Asiago, quando ho ricevuto la confettura Fiordifrutta ai Fichi non ho resistito, dovevo provarla subito!

La primavera tarda ad arrivare qui piove ininterrottamente e fa anche freschino, qualche caloria sana fa sempre comodo!

crostata fichi e frutta secca

Per prima cosa realizziamo la PASTA FROLLA!

Ingredienti:
  • 325 g di farina 00;
  • 130 g di zucchero;
  • 100 g di burro;
  • 1 uovo intero e 2 tuorli;
  • 1 cucchiaino di lievito Pane Angeli;
  • la buccia grattugiata di un limone;
  • confettura a piacere io ho utilizzato Fiordifrutta ai Fichi di Rigoni di Asiago;
Procedimento:
  • Per prima cosa pesate in una tazza i 100 g di burro, fateli andare 30 sec al microonde e lasciateli raffreddare.
  • Prendete una ciotola capiente ma con i bordi bassi, mettetela sulla bilancia e pesate la farina prima, azzerate la tara e lo zucchero poi.
  • Mescolate velocemente farina, lievito e zucchero e unite al centro l’uovo, i tuorli e la scorza di limone.
  • Con l’aiuto di una forchetta amalgamate bene le uova con gli ingredienti secchi, in ultimo aggiungete il burro ammorbidito ma raffreddato.
  • Incorporate bene il burro, sempre con l’aiuto della forchetta, si formeranno grosse briciole di impasto.
  • Continuate a lavorare l’impasto, questa volta con le mani, rovesciatelo sulla spianatoia e continuate fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo.
  • Rivestitelo con la pellicola trasparente e via in frigo a riposare per 30 minuti.
  • Su una spianatoia infarinata stendete l’impasto a uno spessore di circa 5 mm ottenendo un quadrato/rettangolo più grande delle dimensioni della teglia scelta;
  • Con l’aiuto del mattarello sollevatelo e disponetelo sopra la teglia;
  • Tagliate l’impasto in eccesso con il bordo della teglia o con la punta del coltello e con la forchetta praticate dei buchi sul fondo della vostra futura crostata!
  • Prendete la confettura e aggiungete gradualmente qualche cucchiaiata. La quantità di confettura non deve essere troppa, la crostata risulterebbe stucchevole e rischiereste senza dubbio uno sversamento in cottura sulle vostre fantastiche decorazioni! Quindi tanta da coprire tutta la base, così…
crostata frutta secca e confettura di fichi

Per la decorazione della vostra crostata date pure libero sfogo alla fantasia!

Io in questo caso ho alternato frutta secca: noci, mandorle e semi di zucca/girasole con decorazioni di pasta frolla!

crostata frutta secca e confettura di fichi

Potete usare tutta la frutta secca che più vi piace: nocciole, noci pecan…

Non ci resta che infornare!!! TIP: Non sapete quanto durerà la vostra fase decorativa, una volta finita lasciate riposate la crostata in frigo e accendete il forno a 180°. La crostata si riprenderà dallo stress da manipolazione prolungata e voi non sprecherete corrente inutilmente.

TIP 2: Vi devo dire che ultimamente sto rivalutando moltissimo la funzione forno ventilato, la crostata si cuoce meglio ed è più friabile!!!

TIP 3: Anche se la teglia è antiaderente io metto sempre un disco di carta forno sulla base.

Infornate in forno ventilato per 20 minuti (statico per 25 minuti), quando sarà bella dorata sfornatela e lasciatela raffreddare!

crostata

Sapete che nel mio blog c’è una sezione dedicata solo alla pasta frolla e alle sue varie declinazioni??? Lo so avrei dovuto farla prima ma ora c’è!!! La trovate –> QUI <–

Buona sfornata a tutti!!!

   Send article as PDF   

Salva & stampa

Send article as PDF

Iscriviti alla Newsletter

Be LADdicted, iscriviti alla newsletter per ricevere sempre gli aggiornamenti!!!

Articoli recenti

Categorie

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *