di R I P P E D jeans, taglia 48 & brutti ma buoni

IMG_4335Tanto per cominciare buongiorno così…che a guardare la foto uno dice…vabbè sorriso rilassato, outfit in linea con i trend del momento…insomma niente di speciale…VE PARE A VOI!!!

Dietro a quest’outfit e a quel sorriso c’è un lavoro che manco immaginate e non parlo di edit o cose del genere…la foto è senza edit ne photoshoppata (anche perchè che te voi photoshoppà non saprei da dove cominciare serve giusto un miracolo ahhahahaha)…

…ebbene si se hai la taglia 48 sei una sfigata! non puoi vestirti alla moda, ne tantomeno comprare cose cheap…volevo troppo i ripped jeans e quando voglio una cosa iooooooooooooo…FullSizeRender (43)

finisce così…mai niente di facile, meno male che sono creativa e amo tutto ciò che è manuale (che detto così ehm…non siate maliziosi!!!)…

mi sono armata di forbici e pinzette e in poco tempo il ripped jeans era pronto per essere indossato e ho voluto anche strafare con il risvoltino!!!

ma questo è solo l’happy ending…

…prima c’è stata la ricerca spasmodica di un jeans TG.48 in cui riuscissi ad entrare con tutte le mie curve nessuna esclusa…che già sei una miracolata se ne trovi uno o due…

…vorrei essere la guardia di sicurezza che visiona le riprese dei “salottini prova” (luoghi infernali con specchi ovunque e faretti che abbronzano e creano un effetto sauna che ti spinge a scappare dopo max 10 minuti…dite che lo fanno per far liberare velocemente i camerini???)…insomma voi non potete capire che mix di arti marziali e aerobica per entrare nei jeans e chiudere la zip ahahahahah ridevo da sola ormai ci sono abituata…chissà quante calorie avrò bruciato…F I E R A!!!

io ormai la prendo con filosofia ma c’è veramente da essere tristi che:IMG_4336

  • la 48 sia la soglia limite prima del reparto oversize;
  • che nel reparto oversize (visto che non troverei cmq nulla di male a fare acquisti li) non esistono gli stessi modelli con qualche cm di stoffa in più ma modelli completamente diversi assolutamente fuori moda con fantasie assurde strass e pailletes…ANCHE NO!
  • non solo la 48 è l’oasi nel deserto di noi curvy ma ovviamente non sperare minimamente di trovarla ovunque sa? e neanche in tutti i modelli…sei matta? ne trovo ogni tanto un paio da MNG e il più delle volte da OVS e riesco ancora a rimanere nel cheap!

assurdo!!! prendete minimo 3 paia di scarpe 39/40 per ogni modello (ho lavorato in un negozio di scarpe) cosa vi costa aggiungere 1 cm di stoffa qua e la e fare i jeans dalla taglia super slim alla XXL?IMG_4339

che poi manco fossimo in poche a dirlo! ma qualcuno ci ascolta?

comunque io mi piaccio così e amo la moda per cui difficoltà a parte mi ingegno e la prendo così…sorridendo! perchè siamo morbidose ma BELLEEEEEEEEEEE!!!

IMG_4340IMG_4341

jeans e t-shirt fuxia OVIESSE 

felpa (tagliata da me perchè l’avevo riempita di macchie d’olio) SUITE

bracciale con charm a cuore OPS!


ehm…forse ho capito perchè sono curvy…le cooking class con Nonna Cecilia sono inizate solo da poco…ma io con lei ci sono praticamente cresciuta…saranno state le colazioni a suon di ovetti sbattuti?FullSizeRender (45)

ahahahahha ma siiiiii ben vengano i kg di troppo se siamo cresciute tra coccole e buon cibo e soprattutto se ancora oggi siamo qui a ridere e impastare! e allora carta e penna…facciamo i brutti ma buoni che sulla ricetta originale nonna chiama i pizzicotti!FullSizeRender (42)

  • 500 g di farina;
  • 3 uova;
  • 1 bicchiere d’olio evo;
  • 250 g di zucchero;
  • 450 g misti tra mandorle, noci e nocciole;
  • 150 g di uva passa;
  • gocce di cioccolato;
  • 1 bustina di lievito pane degli angeli;

FullSizeRender (44)Iniziamo più o meno sempre così, sbatti le uova con lo zucchero…e fin qua tutto bene…

…la situazione mi è sfuggita di mano quando abbiamo unito l’olio, la frutta secca, l’uva passa e le gocce di cioccolata!!!

bypassando i consigli di nonna (che secondo me mi vuole morta visto che vuole sempre farmi impastare e sbattere tutto a manoooo!!!) che mi intimava a lasciare la frusta elettrica e a passare a quella manuale…non ho fatto in tempo a dire la nostra fatidica frase:“ci penso io nonna, MANTIENI LA CALMA!!!” che ci siamo ritrovate catapultate nella “foresta dei pugnali volanti” solo che a volare era la frutta secca e l’impasto, le protagoniste principali io e nonna e i nostri meravigliosi outfit!

ho cercato di calmare nonna spiegandole che i pois sono il must have di questa stagione spring/summer ma lei continuava a preferire la sua gonna prima degli schizzi…bah!!! strana forte eh!!!

comunque tra risate e frasi del tipo:”si proprio na pasticciona amore di nonna” mi sono vista costretta a ripegare sul piano B! quindi prendete la frusta manuale o voi che potete impastate con “jo robotte”!!!

IMG_4319

non vi dico neanche quante me ne ha dette del mio setacciare la farina e il lievito…prima tutte ste “sciaperie” non se facevano dice lei!

ah che poi si chiamavano pizzicotti perchè una volta concluso l’impasto se ne pizzicava un pochino così come veniva si “appallottolava” con le mani ed ecco pronto il biscotto!!!

Nonna:”questa vuò fa la massaja e ciche je fa schifo sporcasse le mano, usa la cucchiara ahahahahahah”

(traduco:evidente polemizzare di nonna sul fatto che non volessi usare le mani per preparare i biscotti ma preferissi l’aiuto di 2 cucchiai!!!)

siamo una squadra, eccola lei che mi preparava i pirottini mentre io sporzionavo l’impasto…tutto in forno, chiaramente a 180° per circa 20/30 minuti e come da copione una volta infornato io e nonna ci godiamo il meritato caffè!!!

ed ecco a voi i nostri brutti ma buoni 

con tutta quella frutta secca ai tempi di nonna erano un vero lusso, quindi ci tiene particolarmente a sottolineare che vanno “stipati per gli eventi speciali”

IMG_4327

IMG_4324IMG_4331


 

a questo punto non mi rimane che augurarvi buon pranzo…e che le curve siano con voi!!!

buon weekenddddddddddddd…see u soon guys! 

 

 

PDF24    Send article as PDF   

Salva & stampa

Send article as PDF

Iscriviti alla Newsletter

Be LADdicted, iscriviti alla newsletter per ricevere sempre gli aggiornamenti!!!

Articoli recenti

Categorie

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *