New York: Manhattan vista da Williamsburg

New York… un nome spesso usato in modo improprio per riferirsi in realtà a Manhattan! Quella striscia di circa 90 km², un isolotto rettangolare così piccolo eppure così importante collegato alla terra ferma da bellissimi ponti!New York Brooklyn bridge

Manhattan è solo uno dei 5 bourogh della città di New York, sicuramente il cuore pulsante, ma il Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island non sono certo da meno!

Vi racconto una NEW YORK diversa… I suoi ponti e le pause golose!

Williamsburg New York

L’altra volta ho passato 10 giorni in un appartamento nel grattacielo di fronte l’Empire Building… Più Manhattan di così si muore, ero in viaggio con la mia migliore amica ed è stata una NY vissuta da turiste, con tutte le tappe canoniche, i musei…! Noi avevamo una stanza minuscola, la casa, la cucina, il bagno erano condivisi con gli inquilini delle altre stanze, quindi non abbiamo MAI mangiato a casa! Il tutto per la modica cifra di 900,00 € a testa per 8 notti mi sembra! Vi rimando all’articolo scritto allora per la NY da turista!

In questo seconda “visita” a New York ero con il mio compagno, anche per lui second time nella Big Apple quindi tutta un’altra storia; ce la siamo goduta da new yorkesi!!!

Prima decisione brillante: prendiamoci un appartamento tutto per noi!

Seconda decisione brillante: cerchiamolo a Brooklyn, a Williamsburg, quartiere emergente alla moda e pieno di giovani!

Dopo la prima volta a New York per entrambi era ben chiaro che non saremmo sopravvissuti a 9 giorni di colazioni/pranzi/cene fuori! O decidi che per carità sei healthy e non dico che NY non abbia un’ampia offerta di cibi sani… Ma sfido chiunque ad essere healthy in quel paradiso di donuts, bagels, muffins, cookies, hamburger, tacos e potrei andare avanti all’infinito!!!New York Williamsburg bagels

Capite cosa intendo? Passi davanti ad ogni vetrina e tra colori e profumi staresti a mangiare h24! E loro lo fanno, credetemi… LO FANNO!

Ogni vetrina è un locale, ti dici: “Non possono avere tutti dei clienti!”. Ebbene a qualsiasi ora, in qualsiasi locale, ci sono persone sedute a mangiare!

Tra l’altro stanno li ore mentre consumano un caffè americano comodamente seduti con i loro laptop e 1) qui da noi ti avrebbero portato il conto dopo 20 minuti max, 2) ci fosse uno che socializza e alza gli occhi per guardarsi intorno! MALE MALE.

BTW tornando a noi ecco il nostro appartamento a Brooklyn in quel di Williamsburg!

Luminoso, con una cucina super accessoriata, saloncino con divano e televisore 50 pollici, ampia camera da letto e giardino con divanetti e barbecue; 8 notti in due 1200,00 €!

Ci ha davvero salvati, lontano dal caos di Manhattan, in una zona diventata ormi so f**king cool e con Netflix e divano! Insomma what else? Dopo un paio di giorni la sentivamo già casetta! Un po’ rumorosa, ma a NY dove non si sente un costante rumore di sottofondo???New York

Tutte le colazioni e le cene erano a casetta, pranzo e merende varie fuori! Ma devo dirvi che uscendo la mattina e rientrando per cena, dopo una media di 18 km camminati al giorno, tornare a casa, farsi un piatto di spaghetti al volo e divanarsi tra coccole e Netflix è decisamente il modo migliore di viversi un viaggio relaxed! Ho perfino sfornato le mie crostate anche a Brooklyn!!!colazione a casa Williamsburg New York

Ci siamo permessi  il lusso di perderci per New York, andare dove più ci piaceva e vi devo dire che siamo “approdati” a Manhattan da ben 4 ponti diversi, rigorosamente a piedi!

Con una lunghezza media di circa 2 km, hanno tutti un accesso pedonale e uno ciclabile! Adoro il ferro e i bulloni dei ponti, avrei fatto mille foto, in più da quello di Williamsburg ci siamo goduti la vista di quello di Manhattan e da quest’ultimo uno scorcio niente male di quello di Brooklyn. Ora ditemi se non sono pazzeschi!Williamsburg Bridge New York

Dumbo Manhattan Bridge New York

Una passeggiata on the bridge più bella dell’altra, sbirciavamo dentro le case NYesi, i panni stesi, le famose cisterne sui tetti, i murales…

Una volta arrivati a Manhattan, venendo sempre da ponti diversi, ci ritrovavamo sempre in punti differenti e ogni ponte un nuovo ristorante da provare per le nostre pause pranzo!

Con i ponti di Brooklyn e Manhattan abbiamo passeggiato per Lower Manhattan, Tribeca, Wall Street e il World Trade Center e ci siamo fermati per una merenda golosa e davvero originale da Sweet Moment NYC! Ci eravamo meritati un’oretta seduti a ricaricare le gambe per il ritorno quindi ci siamo concessi un “cream art matcha”, un “cream art red velvet” e un MANGO & cheesecake plate assolutamente D E L I C I O U S!!!sweet moment NYC New York

Con il ponte di Williamsburg siamo sbucati all’altezza di Little Italy, Soho, Nolita dei miei amatissimi Greenwich Village, Meatpacking district e Chelsea! Decisamente la parte che preferisco di Manhattan! elegante, con i suoi palazzetti bassi e ordinati, tutti di mattoncini e con le scale antincendio che disegnano giochi di simmetria sulle facciate dei palazzi! Quartieri estremamente curati, con tanto di fiori nelle aiuole e non fiori qualsiasi ma ortensie e tulipani appena sbocciati!

Qui abbiamo pranzato in un Locale con la L maiuscola!!! Le Coq Rico, come anche l’omonimo parigino, proprietà dello chef Antoine Westermann che nella sua carriera di chef si è guadagnato ben 3 stelle Michelin.

Un pranzo davvero illuminante, dall’antipasto al dolce passando per la portata principale… Un tripudio di gusto, colore, profumi, un percorso attraverso i sapori degli uccelli selvatici e di quelli nobili! Un locale davvero raffinato e un servizio impeccabile! Lasciatemi dire M A G N I F I Q U E!Le Coq Ricole coq rico NYCCon quello di Queensboro siamo finiti dritti sulla 59th strada quindi in pieno centro 5th strada, Empire b., Chrysler b., Rockefeller center, St.Patrick’s Cathedral ma anche posti meno affollati come Tudor City e le Nazioni Unite e poi dritti fino a Central Park!

Ma prima di attraversarlo visto che abbiamo pigroneggiato a casa, ci siamo fermati a mettere qualcosa sotto i denti da Brooklyn Lantern

E che qualcosa sotto i denti, guardate qua! Il vero HAMBURGER, non vi posso neanche dire quanto era buono! Dalla carne alla salsa, dal pomodoro al bun… Un equilibrio perfetto tra gli ingredienti, un morso dopo l’altro l’abbiamo letteralmente divorato! E pensare che per “antipasto” ci eravamo concessi pure una margherita! Ce l’hanno fatta espressa, BUONA! Mi mancava la pizzaaaaa!!!Brooklyn Lantern New York

Brooklyn Lantern New York

Central Park New YorkNew York

Tanto per rimanere nel tema FOOD… Il sabato a Williamsburg c’è il Flea market tra vintage, creazioni, articoli da collezionisti ma soprattutto STREET FOOD! C’è veramente l’imbarazzo della scelta e una gran bella vista su Manhattan dalla spiaggia dell’East River! Ve lo consiglio assolutamente! DA NON PERDERE!Flea Market williamsburgFlea Market williamsburgFlea Market williamsburgLa domenica invece il Flea market lo trovate a DUMBO altro quartiere di Brooklyn che amo! Stile industriale, dove i magazzini portuali sono stati egregiamente recuperati in loft 5 stelle, piena di locali e ottima location per godersi il tramonto con vista sui due ponti di Brooklyn e Williamsburg e sullo skyline di Manhattan!Dumbo

So che è l’articolo più lungo del mondo ma non posso non consigliarvi una passeggiata lungo l’High Line, una percorso pedonale che corre lungo una ferrovia sopraelevata recuperata con gran cura tra panchine, piante meravigliose e un punto di vista diverso da cui osservare Manhattan tra Chelsea e Meatpacking! Da li andate a mangiare al Chelsea market, ce n’è per tutti i gusti, ma l’aragosta merita!

Niente concludo qui o non la finisco più!!! Lascio la parola ai miei scatti! Buona visione

 

 

PDF24 Tools    Send article as PDF   

Salva & stampa

Send article as PDF

Iscriviti alla Newsletter

Be LADdicted, iscriviti alla newsletter per ricevere sempre gli aggiornamenti!!!

Articoli recenti

Categorie

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *