Pangiallo: che natale sarebbe senza questa bontà?

Il Pangiallo  non può mancare sulla tavola natalizia, molti di voi magari non lo conoscono perchè è un dolce regionale tipico del Lazio.

Pangiallo Natale

La condivisione di questa ricetta della tradizione laziale nasce dalla mia partecipazione a un bellissimo progetto di Italian Mom’s Style : un viaggio italiano alla ricerca dei sapori e le tradizioni di cui il nostro paese è ricco, 13 foodblogger sveleranno le ricette della tradizione delle loro regioni, con la partecipazione della sommelier Natalia Bolvacheva.
Il percorso parte da nord fino a sud, ogni foodblogger parlerà della ricetta che ha scelto per rappresentare il suo territorio, un prodotto tipico della tradizione natalizia e io non potevo che scegliere il Pangiallo!

Pangiallo Natale ricetta Lazio

Dovete sapere che nel periodo natalizio ogni occasione è giusta per mangiare una fetta di Pangiallo, un dolce goloso pieno di frutta secca, canditi e cioccolato avvolti in un abbraccio al miele…

Dopo cena con un ammazza caffè, tra una partita a carte e una tombola… Un peccato di gola calorico ma di una bontà infinita, infatti mamma a casa lo teneva sotto chiave!

Qui a casa mia è a piede libero e infatti il Natale neanche è alle porte e noi abbiamo già sterminato 3 panetti su 4!!!

Pangiallo

Ora vi svelo la ricetta e il segreto del loro tipico colore da cui il nome…

Ingredienti:
  • 300 g di uva passa;
  • 300 g di miele;
  • 250 g di noci;
  • 200 g di mandorle pelate;
  • 200 g di nocciole pelate;
  • 200 g di farina;
  • 150 g di cioccolato;
  • 100 g di canditi;
  • 50 g di pinoli;
  • 50 g di pistacchi;
Per la copertura:
  • 2 cucchiai di farina;
  • 2 cucchiai d’olio
  • 1 bustina di zafferano;
  • acqua q.b.
Pangiallo Natale
Procedimento:
  • Mettete a bagno l’uvetta per circa mezz’ora;
  • Tritate grossolanamente la frutta secca e il cioccolato e mettetela in una ciotola insieme ai canditi e l’uva passa strizzata;
  • Riscaldate, in un pentolino a fiamma bassa, il miele per renderlo liquido;
  • Versate il miele nella ciotola e amalgamate bene;
  • Unite la farina un po’ alla volta, sempre mescolando e formate un composto compatto;
  • A seconda della dimensione che vorrete dare al vostro Pangiallo formate da 4 a 6 panetti.
  • Lasciateli riposare per un paio d’ore e nel frattempo preparate la glassa;
  • Sciogliete lo zafferano in un bicchierino da caffè di acqua, versatelo in un pentolino a sciogliere insieme alla farina e all’olio;
  • Con il composto ottenuto spennellate bene i panetti;
  • Infornate a 180° per 30 minuti, a seconda della dimensione dei vostri panetti, comunque sfornate quando si sarà formata una crosticina.
Pangiallo

Voi che farete per Natale? Noi lo scorso Natale siamo volati a Malta rompendo tutte le tradizioni di cene e cenoni… Vi dirò non mi è dispiaciuto per niente! Quest’anno ci siamo regalati un cucciolo di Weimaraner, il nuovo arrivato in famiglia, una palla di pelo di 2 mesi per cui Natale in famiglia e Pangiallo a volontà! Vi lascio alle vostre sfornate… Buon Natale!!!

Pangiallo
   Send article as PDF   

Salva & stampa

Send article as PDF

Articoli recenti

Categorie

Iscriviti alla Newsletter

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *