tra streEAT food trucks, pastiera napoletana & much more…

Non ve lo dico neanche altro weekend a 1000!!!

Che poi se già il venerdì sera è andato così:

– il numero delle bottiglie era direttamente proporzionale ed un multiplo delle persone presenti –

winee meno male che eravamo solo 13 ( e non a tavola) serata divertente tra amici per festeggiare il 38° compleanno del padrone di casa che una volta aveva una cantina con degli ottimi vini…una volta appunto!!!

  • Giacca by Dixie;
  • top by Zara;
  • jeans by Mango;
  • anello by Nanis;
  • vino by la cantina di Francesco ormai vuota!!!

ovviamente la sera che esco con la macchina e bevo (giusto un goccetto…ehm) che fai non trovi il posto di blocco con 3 volanti dei carabinieri sotto casa proprio quando devi fare un numero di giri per trovare il parcheggio che è compreso tra -∞ e + ∞ della serie se mi facevano la prova del palloncino il prossimo volo in mongolfiera era su Roma!


 

Ovviamente sabato a pranzo non potevo perdermi lo STREEAT Food Truck Festival nella sua terza edizione questa volta proprio a Roma nel quartiere di Testaccio!!!

Che dire giornata davvero M A G N I F I C A, un sole meraviglioso e una temperatura primaverile hanno senz’altro favorito una notevole affluenza…io ero la con le mie amiche pazze come me!

IMG_8854

streeat food trucks

…per i fortunati come me che sono arrivati verso le 13 la situazione fila era ancora gestibile, molti camioncini erano organizzati con un n° d’ordine per cui ci si poteva allontanare e aspettare il proprio turno ordinando da altri o chiacchierando con gli amici…dopo direi che la situazione è decisamente precipitata e per un “pane e panelle” o un cartoccio di polpettine miste si è arrivato ad attendere più di un’ora buona…ma devo dire che tra sole chiacchiere e risate l’attesa non è pesata affatto!!!

me

…la meglio su tutti i trucks l’ha avuta di certo quello con l’hamburger di chianina, la fila era perenne ma scorrevole! anche se il mio preferito era quello Veneto con piatti davvero unici e deliziosi…IMG_8855

L’evento è sicuramente riuscito e la fascia d’età era davvero varia…


 

per le famigliole con figli tra una mangiata e l’altra l’intrattenimento più gettonato è stato sicuramente il Ciclotto ehm…passatemi il termine un “calcinculo” a pedali dove l’inventore della giostra alternativa è anche colui che pedala per far volare i bambini e nel mentre interagisce con loro attraverso giochi e parole…SUGGESTED!!!

il Ciclotto resta presso la CAE fisso tutti i weekend quindi genitori che aspettate!!!il ciclotto


 

tra saboto e domenica tra le altre 999 cose che ho fatto…decido di affrontare una sfida più grande di me, fare la pastiera napoletana,pastiera napoleana

mia nonna ormai ha 92 anni ed è già qualche anno che a continuare la tradizione di famiglia (per il 50% salernitana DOP) ci hanno pensato i miei…quest’anno non vedendo in giro barattoli di grano e ricotta mi sono cimentata io perché le tradizioni non vanno lasciate morire…domani ci sarà il grande assaggio di Nonna (ho voluto far riposare la pastiera un paio di giorni infatti più riposa, più e buona!!!) fingers crossed!!!

Visto che volevo fare una sorpresa e che mia nonna, giustamente, non si ricordava più la ricetta mi sono fatta aiutare dalla bravissima Enrica  la foodblogger di Chiarapassion fashion di gusto adoro il suo blog non è solo un “ricettario” ma per chi come me è amante della fotografia è un vero e proprio piacere per gli occhi; lei è davvero una persona stupenda, disponibile  e sempre presente, non so davvero come faccia…poi ovvio il fatto che sia una collega romana le fa guadagnare 1000 punti!!!

Vi rimando quindi al suo blog per il procedimento quello che posso dirvi è che avendola provata in prima persona i passaggi sono tanti e anche le ore di attesa quindi dovete dedicarle diverso tempo…ehm diciamo che io l’ho fatta tra un’uscita e l’altra…mi sono avvantaggiata preparando il sabato mattina la pasta frolla (per la quale ho usato la mia ricetta) e lasciandola riposare in frigo poi il pomeriggio mi sono dedicata alle 3 diverse creme

IMG_8792

 

  • 300 gr di latte
  • 2 tuorli grossi
  • 80 gr di zucchero
  • 35 gr di farina
  • 1 arancia
  • 3 cucchiai di Cointreau

IMG_8790

 

 

  • 500 gr di ricotta asciutta
  • 300gr/350gr di zucchero(se vi piace più dolce anche 400gr)
  • 3 uova da 70 gr + 1 tuorlo.
  • Mescolare bene ricotta e zucchero, tenere in frigo per 2 ore, setacciare la ricotta o frullarla brevemente, unire le uova e il tuorlo sbattute leggermente.

IMG_8794

 

  • un barattolo di grano da 560gr cotto(oppure 200 gr di grano crudo da cuocere)
  • 150 gr di latte
  • 30 gr di burro
  • scorza di 1 limone.
  • Cuocere il grano con il latte e il burro per 10 minuti girandolo spesso con un cucchiaio per evitare che si attacchi al fondo.

IMG_8849

 

…la cottura è lenta e lunga: forno a 160° per almeno 1 ora e 40 minuti ma non va sfornata finché l’impasto non diventa color caramello!!! io con queste dosi sono riuscita a frne due piccole e una media last but not least gli aromi:

  • 1/2 cucchiaino da caffè di cannella
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 fialetta piccola di millefiori o fior d’arancio.

IMG_8813


e queste sono solo alcune delle cose che ho fatto…to be continued…H E L P!!! stanchezza be abbiamo???

…buon lunedì…


 

 

www.pdf24.org    Send article as PDF   

Salva & stampa

Send article as PDF

Iscriviti alla Newsletter

Be LADdicted, iscriviti alla newsletter per ricevere sempre gli aggiornamenti!!!

Articoli recenti

Categorie

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *